v 1.0 Beta

martedì 24 ottobre 2006

Tempesta statistica

Listening to: Elio e Le Storie Tese - Cassonetto Differenziato

Piovono numeri da tutte le parti.
In Francia il 20% degli studenti universitari abbandona gli studi prima di laurearsi. Dato preoccupante? Direi di no, semplicemente meno concorrenza.
Nel frattempo in italia secondo dati AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) muoiono 90 pazienti al giorno per errori del personale medico o di organizzazione dei servizi, ma l'Assomed dichiara l'allarme «privo di fondamenti scientifici e statistici».
Per fortuna che, malasanità permettendo, moriamo da vecchi.
Nel 2003 siamo stati tra i popoli più longevi d'Europa con una speranza di vita di 77,2 anni per gli uomini e 78,2 per le donne. A dire il vero non sono sicuro che sia un bene per l'umanità permettermi di farneticare stronzate fino a quasi ottant'anni...

Ma aprendo il sito dell'Ansa l'articolo che più mi ha lasciato perplesso è questo:
Sesso, il 45% delle donne si affida al coito interrotto
(consentitemi il sottotitolo: Quanto è bello saltare la quaglia, ueuè)

Lo giuro, ho provato a trattenermi dal clickare sul link... ma l'irrefrenabile voglia di saperne di più su questo vezzo sadomasochia femminile è stata troppo forte.

Innanzitutto chiariamo perchè l'ho definito "sadomasochista".
la forma di masochismo è chiara: l'incubo del ritardo, giorni di ossessionante attesa nella speranza che si tratti solo di qualche ingranaggio oliato malamente. E se invece non fosse? Si pone un'altro bel problema: lo tengo o non lo tengo? La busta uno o la due? Ma pensarci prima?
E poi bisogna essere un po' anche sadiche, perchè se il salto della quaglia non riesce a regola d'arte, il test del DNA incastra anche il malcapitato paparino... e allora via ad assillare questo pover'uomo che si pentirà a vita di aver ceduto ai piaceri della carne.
Ma passiamo ad analizzare i dati.
Si tratta di una rilevazione eseguita con questionari on-line su 7600 donne (per l'80% tra 18 e 35 anni) quindi abbastanza limitato. E' risultato che la maggioranza di donne che affidano la contraccezione al fato sono single e con relazioni sessuali non stabili, proprio quelle per cui un'eventuale gravidanza sarebbe decisamente indesiderata.
Perchè farsi del male? Ma soprattutto (dato che qui rappresento il sesso cerchiofrecciato) perchè fare del male al partner, magari di una notte?
Fa poi così tanta differenza usare il guantino?

Etichette: , , ,

2 Comments:

Blogger Teresa said...

un paio di osservazioni:
si fa sesso in due, per cui se una donna si affida al coito interrotto presumibilmente il partner (occasionale o meno) era d'accordo
è molto più facile trovare un uomo che non vuole usare il preservativo e che convince la sua (sprovveduta) compagna
quindi... ci si fa del male in due!

12:08  
Blogger Tommaso said...

in realtà colevo scrivere due righe a proposito ma non so cosa mi ha fermato...
...certo è che quella che rischia di più è la donna, e per convincere l'uomo basterebberò 4 parole:
"o CON, o NIENTE" ;)

18:52  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Tom's Brewery is written under a CC License | design 2007 by tommasof